venerdì 30 settembre 2011

alla mia età...(Tiziano Ferro)



Sono un grande falso mentre fingo l'allegria,
sei il gran diffidente mentre fingi simpatia,
come un terremoto in un deserto che...
che crolla tutto ed io son morto e nessuno se n'è accorto.

Lo sanno tutti che in caso di pericolo si salva solo chi sa volare bene,
quindi se escludi gli aviatori, i falchi, nuvole, gli aerei, aquile e angeli,
rimani te ed io mi chiedo ora che farai,
che nessuno ti verrà a salvare,
complimenti per la vita da campione,
insulti per l'errore di un rigore.

E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto, amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.

Certo che facile non è mai stato,
osservavo la vita come la osserva un cieco,
perché ciò che è detto può far male,
però ciò che è scritto può ferire per morire.

E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto, amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.

E che la vita ti riservi ciò che serve spero
E piangerai per cose brutte e cose belle spero
Senza rancore
E che le tue paure siano pure
L’allegria mancata poi diventi amore
Anche se è perché solamente il caos della retorica
confonde i gesti e le parole e le modifica
è perché Dio mi ha suggerito che ti ho perdonato
E ciò che dice Lui l'ascoltato
Di notte alla mia età
Di notte alla mia età.

(Tiziano Ferro)






 

giovedì 29 settembre 2011

speranza...



La speranza non è ottimismo.
La speranza non è la convinzione
che ciò che stiamo facendo avrà successo.
La speranza è la certezza che ciò che stiamo facendo
ha un significato che abbia successo o meno. 

(Havel)  
 


Image and video hosting by TinyPic

domenica 18 settembre 2011

...



"Imperfettamente conosciamo e
imperfettamente amiamo"

(S. Agostino)


 



Image and video hosting by TinyPic



domenica 11 settembre 2011

"amatevi come io vi ho amato"...


“Amatevi come io vi ho amato”
penso che riassuma tutta la missione di Gesù,
è il mandato che dà ad ognuno di noi.
Dio, venuto tra gli uomini come uomo, per aiutarci ad aprire il cuore all’amore…
”vi darò un cuore di carne”, un cuore che ama, soffre, si emoziona, gioisce,
esulta, si rattrista, un cuore che vive dentro di me.
Gesù mi insegna come e cosa fare…
mi dimostra come affrontare dubbi e paure, ma non è mica facile, io sono umana.
Per amare gli altri come Gesù ha amato, devo imparare a rispettare tutti,
con le loro diversità, accettarli e andare contro me stessa.
Non posso amare tutti ugualmente e indistintamente, è una realtà,
e mi dico che non devo farmene una colpa, ma qualcosa posso fare…
posso provare a rispettarli, a non giudicarli, a trattarli con educazione,
a vedere in loro quella piccola parte di Dio.
Posso provare ad ascoltare senza pregiudizi,
senza mettere subito avanti le mie ragioni, i miei sentimenti.
Posso provare a perdonare le offese, ma ci sono parole,
gesti che a volte è impossibile perdonare, o almeno pensare di perdonare completamente,
perché feriscono, annientano.
Posso provare a fare un passo verso l’altro che non mi ha capita, compresa,
ma la paura di soffrire, di sbagliare di nuovo, mi impedisce di andare avanti.
Insomma devo convivere con i miei limiti, scoprirli, accettarli e provare a superarli…
basterà?
Me lo chiedo, ogni volta che Dio mi mette alla prova, ogni volta che ne esco sconfitta.
E’ questo che mi chiede Dio, di provarci?...
allora lo prego di non far diventare un alibi comodo il dire “ci ho provato, sono così,
non posso farci nulla, devo accettarmi…non posso superare questo limite.


Image and video hosting by TinyPic



mercoledì 7 settembre 2011

deserto...


E vi sono tante forme di deserto.
Vi è il deserto della povertà,
il deserto della fame e della sete,
vi è il deserto dell’abbandono,
della solitudine, dell’amore distrutto.
Vi è il deserto dell’oscurità di Dio,
dello svuotamento delle anime
senza più coscienza della dignità e del cammino dell’uomo.
I deserti esteriori si moltiplicano nel mondo,
perché i deserti interiori sono diventati così ampi.
Perciò i tesori della terra sono asserviti
alle potenze dello sfruttamento e della distruzione.

(Benedetto XVI)






sabato 3 settembre 2011

settembre...


...anche se con qualche giorno di ritardo,
eccomi qui ad augurare a tutti voi un bellissimo mese di settembre...
il mese della ripresa delle attività...
della nostalgia per i giorni di vacanza appena trascorsi...
progetti e lavori da attuare...e speriamo da realizzare...
e mese di colori nuovi...più tenui e delicati...dolci...sereni...


Image and video hosting by TinyPic



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...