mercoledì 27 novembre 2013

puoi...


"Puoi dimenticare, puoi pensare di avere dimenticato,
puoi stare lontano, puoi rimuovere,
puoi annegare la mente con questioni molto, molto più importanti,
ma certe cose non se ne vanno.”

(Louisa Young)


 
 

sabato 23 novembre 2013

domenica 10 novembre 2013

volevo essere una farfalla...


Imparare a vivere significa accettare l'attesa, la sospensione, l'incertezza.
Integrare lentamente l'idea che, nonostante tutto,
il vuoto che ci portiamo dentro non potrà mai essere del tutto colmato.
Che ci sarà sempre qualcosa che ci manca.
E che è proprio quest'assenza che caratterizza il nostro rapporto
con il tempo, con lo spazio, con l'amore...

(Michela Marzano - Volevo essere una farfalla)

 

sabato 9 novembre 2013

la via femminile...


Ci sono donne che si sentono profondamente diverse.
Diverse perché i loro desideri non sono quelli di tutte le altre.
Diverse perché non si esprimono come tutte le altre.
Diverse perché vorrebbero andare in posti diversi da tutte le altre.
Diverse perché non pensano e non sentono come tutte le altre.
Queste donne si sentono così diverse da pensare di essere sbagliate.
“Cos’ho che non va ?” si chiedono qualche volta con le lacrime agli occhi.
“Perché sento queste cose?” si domandano sbigottite.
Vorrebbero trasformarsi in quello che non sono.
Ma non succede.
Perché c’è una voce dentro di loro che parla e dice:
“Vai da un’altra parte”,
“Segui un’altra strada”.
E’ la voce delle ali di farfalla.
Sono ali che spesso le donne non sanno di avere.
Perché non le vedono. Sono dietro di loro.
Sono proprio quelle ali a renderle diverse: speciali.
Sono quelle ali che le spingono a volare dove nessuno vola.
A cercare dove nessuno cerca.
A sperare dove nessuno spera.
A cantare dove nessuno canta.
Ad amare dove nessuno ama.
Sono ali grandi e maestose, dei colori della notte e del giorno.
Sono cariche di promesse quelle ali.
Basta muoversi verso la direzione in cui ti spingono,
per iniziare a volare verso spazi misteriosi,
ricchi di promesse tutte da scoprire.
(S. Oberhammer -  “La via femminile”)

domenica 3 novembre 2013

la regola...



La regola secondo me è:
quando sei a un bivio e trovi una strada che va in su e una che va in giù,
piglia quella che va in su.
È più facile andare in discesa, ma alla fine ti ritrovi in un buco.
A salire c’è più speranza.
È difficile, è un altro modo di vedere le cose, è una sfida, ti tiene all’erta.

(Tiziano Terzani)



 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...