sabato 6 luglio 2013

della serie...non è per me...


non è per me...

continuo a pensarlo, quella vocina insistente
che parte da dentro...possiamo chiamarla
istinto, coscienza di se, limite, sincerità con se stessi,
paura? eppure c'è...e ora sono anche un pò stanca.

E' da qualche anno che navigo nella web sfera,
non sempre con esperienze positive, dicono che tutto diventa bagaglio
ok...giusto...e si riparte con un briciolo di consapevolezza in più
su ciò che è giusto per se stessi
e allora c'è bisogno di scelte, sempre,
anche dove sembra che nessuno voglia farle, anche dove sembra
che possiamo essere amici di tutti...ma non è così...
se vogliamo sentirci un pò reali e non completamente virtuali
dobbiamo scegliere,

devo scegliere, per me, per la mia serenità...
per sentirmi a posto con me stessa...
per non sentirmi usata o tollerata...
per non sentirmi emarginata...
per non continuare a pensare che "non è per me"...


Foto
 

Image and video hosting by TinyPic  
 
 

11 commenti:

  1. Ciao Lella, io credo che bisogna sempre scegliere, anche qui nella blog sfera. Non è vero che va bene tutto, che tanto siamo tutti amici...anche qui ci vuole una scelta...certe persone possono non essere adatte a noi al nostro modo di sentire e pensare la vita e con alcune invece di riuscire ad instaurare uno scambio di idee positivo si genera solo mal contento, astio e conseguente ansia ( anche perchè alcune persone quando scrivono qui pensano di poter dimenticare anche le più elementari forme di vivere civile e di libertà di pensiero )
    Bisogna scegliere, come giustamente sottolinei tu, per noi stesse, per la nostra serenità e perchè questa sia e continui ad essere un'esperienza positiva.

    Io l'ho già dovuto fare...è come scaricarsi di una zavorra e voli più libera.

    Un abbraccio, buona domenica.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Grazie Antonella, grazie della tua costante presenza, nonostante la mia assenza di questo ultimo periodo, stanchezza e mancanza di senso mi hanno tenuto ferma a guardare, leggere, riflettere, osservare...e essere riuscita a scrivere e pubblicare queste parole è già per me un passo avanti, in questo cammino di consapevolezza...un ulteriore passo per afefrmare con più decisione e verità che non siamo per tutti e non è giusto non seguire il nostro pensiero...il nostro cuore...il nostro essere...e le tue parole aiutano ancora di più in tutto questo...grazie ancora...un abbraccio!

    lella

    RispondiElimina
  3. Non ho mai pensato che questo mondo (il web) fosse una cosa "virtuale". E' una parola che non vuol dire niente, ho sempre sentito che dietro a questo schermo ci sono delle persone, ed è per questo che è facile esserne feriti e delusi, ho imparato a selezionare, e lo trovo giusto. Del resto, perché rimanere attaccati a qualcosa, qualcuno che non ci fa stare bene neanche qui dentro...aria pulita!

    Un abbraccio, a presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come te ho sempre rifiutato il pensiero che questo fosse un mondo "virtuale", avrebbe significato pensare che non era vero, e non è così...la penso come te e forse per questo a volte sto male...male anche nel dover capire che si deve scegliere...per se stessi...grazie della tua presenza...un abbraccio...a presto! :)

      Elimina
  4. Mia cara
    Nei giorni scorsi, ho sentito una grande solitudine virtuale E' possibile? Sì...è possibile, soprattutto quando pubblichi ciò che realmente senti, quando il contenuto del tuo post fa riflettere e pone il lettore ad un confronto con se stessi. E' facile, molto facile pubblicare frasi fatte di autori conosciuti, immagini o foto senza impegnare le proprie emozioni, senza tirar fuori tutto ciò che il cuore dice.
    E' difficile...sì...non essere bersaglio facile quando non c'è scudo dell'indifferenza. Io non ho scudi nemmeno nel reale e quel che pubblico è tutto frutto del "mio sacco"...senza riserve...senza bugie.
    Dolce lella...Non sei sola in questo oceano di pensieri che si cullano sulle onde e si riconoscono quando si incontrano. Cerca quelle che ti fanno stare bene e allontanati dalle altre che vorrebbero sommergerti.
    Un bacio e scusa il mio sfogo
    mimosa49/Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosetta, grazie delle tue parole, è quasi assurdo provare solitudine in questo spazio virtuale, che ospita un mondo...eppure è così in certi momenti.
      L'unica via è trovare le persone che ci fanno stare bene, come dici giustamente, le persone che sentiamo vicine in qualche modo strano e assurdo...
      Un abbraccio forte
      a presto
      lella

      Elimina
  5. Buon pomeriggio lella.
    Sono passata per lasciarti questo piccolo saluto. Sono ancora in cucina a preparare la cena in anticipo. Alle 15 devo uscire di casa per poi non avere tempo di preparare per le 19 (orario stabilito dal "padrone di casa".
    Ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosetta, grazie...buona serata!
      Un abbraccio
      lella

      Elimina
  6. Buongiorno!
    Che la tua giornata sia piena di sole fuori e dentro il tuo cuore.

    RispondiElimina
  7. mamma mia quanto mi sento socialmente selettiva... :) Ultima tappa del mio viaggio, se ti va ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  8. Stai parlando con la regina delle selezioni baby: devo selezionarti qualcuno/qualcosa? Kike arriva e taglia, peggio di Edward mani di forbice....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...