venerdì 21 dicembre 2012

confronti...


ho lasciato che le parole di Romano Battaglia
parlassero per me...
esprimessero il momento...
i confronti scatenano in me sempre dubbi,
non credo per mancanza di sicurezza
in ciò che penso e sento mio,
(quei pensieri fanno ormai parte di me
e del mio essere
è un cammino di anni, fatto di gioia, dolore,
servizio, impegno, rinunce, cadute, errori,
di buio nel cuore, di indifferenza verso la vita,
di distacco, di paura),
ma perchè è umano cadere nel dubbio
quando ci troviamo ad analizzare un pensiero diverso,
quando ci scontriamo con esso.
Nessuno di noi è depositario della verità assoluta,
mettersi in discussione è crescere...
non ci si confronta per far cambiare idea all'altro
ma per arrivare alla verità insieme,
semmai ci si riesca...
alla verità fatta di tanti frammenti, di tanti pensieri,
di tanti sentimenti, emozioni, opinioni;
ma le parole che ho letto nei vari spazi
erano parole dure, rabbiose,
parole che erano giudizi affrettati,
giudizi al "sentire" che mi hanno ferita in qualche modo.
Sì, perchè in questo spazio ci conosciamo così bene
da sapere come nella realtà viviamo le nostre parole?
ci conosciamo tanto da poter giudicare se siamo persone
che pensano con un cervello proprio o siamo plagiati...
plagiati da chi?
dalla religione o dalla non religione?
siamo tutti strumentalizzabili
da quello che altri ci propongono,
ognuno può far vedere agli altri
un'aspetto della cosa che più ritiene "giusto"...
può proporre parole e immagini
a seconda di ciò che vuole provocare...
Tutti sono convinta, arriviamo a pensieri,
sentimenti, opinioni,
attraverso un percorso personale,
condizionato da eventi e persone
che entrano nella nostra vita...
ma la scelta da cosa farci travolgere la facciamo noi...
la scelta di cosa far emergere la facciamo noi...
la scelta di come combattere è nostra...
di cosa cercare...
perchè, nonostante i pensieri diversi,
la vita dell'uomo si fonda sulla ricerca,
in se stesso o fuori di se...ma l'uomo cerca...
e allora si sceglie cosa cercare...
solo una cosa, credo fermamente,
è uguale per tutti
la ricerca dell'amore...
perchè l'uomo senza amore è niente...
possiamo cercarlo attraverso Dio o solo attraverso noi stessi...
possiamo credere che ci abbia creati
o che dobbiamo crearlo noi stessi nel nostro cuore...
ma l'uomo può vivere solo se ama...se stesso e gli altri...

2 commenti:

  1. Una lunga riflessione, l'ho letta tutto d'un fiato, né condivido ogni riga. Buon Natale cara amica

    RispondiElimina
  2. certe volte crediamo di essere noi a scegliere come comportarci, senza sapere che la società o gli amici, o i parenti, o la persona amata sono il pungolo indiretto..... dico indiretto perchè a volte, soprattutto da parte dei mass media, c'è una spinta vera e propria e consapevole....Però ci sono cose che abbiamo acquisito fin da piccoli e queste sono l'ossatura del nostro essere...per cui, quando ci troviamo a confrontarci con gli altri, accettiamo a volte malvolentieri i giudizi o le opinioni degli altri.....Una persona "normale" accetta, pur non condividendo, altri modi di essere....una persona non normale lo rifiuta e forse pretende di far cambiare idea all'interlocutore...ed è lì che sbaglia.....O Lella....a volte sei troppo profonda uffa !!! ehehehehehe......buona serata.... smackkk

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...