sabato 18 febbraio 2012

Buon carnevale...

Image and video hosting by TinyPic

8 commenti:

  1. Grazie, Lella! Ti confesso che il Carnevale per me è sempre stato solo sinonimo di scorpacciate di frittelle, tortelli, chiacchiere, cicerchiata, castagnole...

    RispondiElimina
  2. ciao lè....buon carnevale!!!! Mi piacerebbe "tuffarmi" tra la gente variopinta ....solo che non sopporto i coriandoli !!!!!!!....ehehehehe....buona domenica!!!

    RispondiElimina
  3. Buon Carnevale a te, cara Lella, all'insegna della sana allegria e della gustosa frittura!!!
    un abbraccio baciiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  4. Il carnevale...mi è sempre piaciuto perchè è un momento pieno di allegria!! buona serata

    RispondiElimina
  5. Anch'io non sopporto i coriandoli, cmq buon carnevale...

    RispondiElimina
  6. Carissima Lella, ho dimenticato nel mio, precedente post di mettere la ricetta che mi hai chiesto. se non ti dispiace ora la scrivo qui...
    << 1kg. patate da gnocchi,scegliere quelle a pasta bianca farinose o pasta gialla. No altre varietà.
    250gr. circa di farina.
    2 rossi d'uovo
    50gr.parmigiano grattugiato
    due prese di sale fino ed una manciatina di sale grosso.

    Cuocere le patate ben lavate, con la buccia, in acqua salata.Dopo averle sbucciate,
    schiacciarle con lo schiacciapatate e farle cadere a pioggia in una terrina. Ancora tiepide,
    Aggiungere 2 terzi della farina, i rossi delle uova, sale e formaggio poi impastare aggiungendo gradatamente l'altra farina. L'impasto deve risultare compatto, morbido e non appiccicoso. Tagliare un pezzo di pasta e girarlo per farne un cordone grosso circa come il pollice . Consiglio di tenere della farina sul tavolo (non considerata nella ricetta) e infarinare la pasta durante queste operazioni; quindi tagliare questo "cordone"a pezzetti di 2-3 cm. e, sempre infarinando, passare ogni pezzetto sul rovescio della grattugia, facendolo scorrere su di essa dal basso verso l'alto esercitando una leggera pressione con il dito.. Quindi, dopo aver adagiato i primi gnocchi in fila su un panno o una tovaglia, ripetere l'operazione fino ad esaurimento della pasta.
    Far bollire l'acqua salata e quindi versarci una parte di gnocchi. Quando vengono a galla sono cotti. Raccoglierli con il mestolo forato e versarli in una terrina coprendoli con un po' di ragù. Ripetere l'operazione. Quando saranno cotti tutti gli gnocchi e Saranno ben conditi, mescolare delicatamente e servire. Spero di essere stata esauriente Amica mia bella, mi farai sapere. Ti abbraccio e ciaooooooooooooo. Bruna Smach-Smach!!

    RispondiElimina
  7. Passo per un saluto e un abbraccio.
    donnaflora1968

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...